Percorso per la fornitura delle protesi acustiche tramite SNN

Per poter ricevere una protesi acustica tramite il Sistema Sanitario Nazionale bisogna essere in possesso di certificazione attestante uno stato di INVALIDITA’ CIVILE UGUALE O SUPERIORE AL 33%.  Nelle patologie che concorrono a determinare questa invalidità deve essere espressamente indicata l’IPOACUSIA (sordità ).

Le persone che non sono in possesso di tale certificazione, potranno presentare la DOMANDA DI INVALIDITA’. Nel caso sia già in possesso di invalidità civile nella quale però non risulti l’ipoacusia tra le patologie invalidanti, l’assistito potrà presentare DOMANDA DI AGGRAVAMENTO DELL’INVALIDITA’, rivolgendosi in entrambi i casi, secondo le norme vigenti, direttamente al proprio Medico Curante.

Alla domanda di invalidità o di aggravamento dovranno essere allegati i referti di VISITA ORL e dell’ESAME AUDIOMETRICO , che dovranno essere stati eseguiti presso una struttura sanitaria pubblica ( non sono validi quelli rilasciati da strutture private o da strutture private convenzionate ), da prenotarsi al CUP con richiesta del Medico Curante.

Quando l’invalidità sarà stata riconosciuta, si riceverà a domicilio, tramite raccomandata, la documentazione.

Una volta in possesso di tale documento, per la fornitura delle protesi tramite SSN, si deve prenotare, su richiesta del medico curante e tramite CUP, una VISITA ORL da eseguire in struttura pubblica allegando copia dei precedenti esami audiometrici eseguiti. A seguito di tale visita, eventualmente integrata da un nuovo controllo audiometrico, lo Specialista rilascerà all’utente la RICHIESTA DI PROTESI ACUSTICHE, eseguita a termine di legge e contenente i codici relativi al tipo di protesi richiesta. Tale richiesta potrà essere direttamente dall’utente a RIUDIRE. Sarà poi cura di RIUDIRE stessa trasmettere la relativa documentazione ed il preventivo di spesa all’Ufficio Protesi di competenza territoriale per la necessaria autorizzazione.

Nel caso l’assistito scelga un tipo di protesi diversa da quelle concesse dal SSN, si effettua la procedura di RICONDUCIBILITA’ ( la differenza fra il costo delle protesi e la quota passata dal SSN è a carico dell’utente ).

Una volta ultimato il procedimento di fornitura, applicazione ed adattamento delle protesi, ci si dovrà recare dal medico che ha prescritto le protesi acustiche per il COLLAUDO. L’assistito si dovrà presentare con le protesi indossate e tutta la documentazione che gli è stata fornita da RIUDIRE ( preventivo autorizzato e foglio tecnico di accompagnamento delle protesi ). Il medico apporrà timbro e firma di collaudo e la pratica dovrà essere restituita a RIUDIRE, che procederà ad emettere fattura nei confronti del SSN.

Contattaci per una consulenza gratuita